the newmediologo

newmedia for human purpose

A cosa serve l’auto elettrica

without comments

Auto elettrica

A cosa serve l’auto elettrica

Dopo decenni di chiacchere, falsi allarmi e tentativi più o meno riusciti, nel 2012 l’auto elettrica è finalmente uscita dal mondo del forse per cominciare a circolare su strada anche se in verità ne girano ancora pochine, la maggior parte delle quali date in uso dalle aziende ad amministrazioni ed enti locali a scopo dimostrativo..

Se le auto elettriche in giro sono poche i contro alla loro diffusione sono invece molti: il prezzo ancora elevato senza che vi siano al momento incentivi (è in cantiere una legge apposita..) e la scarsa autonomia al termine della quale è necessaria una ricarica più o meno lunga effettuabile da apposite colonnine ancora poco diffuse sul territorio e funzionanti con modalità differenti a seconda di chi le gestisce ed infine la non corretta informazione sui benefici per l’ambiente che l’uso di questi veicoli potrebbe portare.

L’informazione si concentra unicamente sul paradosso che se l’energia necessaria alla ricarica delle auto elettriche viene prodotta da fonti fossili e non da fonti rinnovabili, l’uso delle auto elettriche non porterebbe ad una massiccia riduzione delle emissioni di CO2 dal momento che notoriamente le centrali elettriche tradizionali inquinano e per ricaricare le auto elettriche sarebbero costrette ad una maggior produzione di energia con conseguente aumento delle emissioni.

Se le auto venissero ricaricate di giorno mentre i proprietari sono al lavoro, molta dell’energia impiegata verrebbe da fonti rinnovabili come il fotovoltaico e di conseguenza non verrebbero prodotte emissioni di CO2 per la loro ricarica e questa argomentazione perderebbe forza.

Per questo motivo sarebbe necessario pensare ad una rete di ricarica alimentata ad energie rinnovabili e spingere la ricerca sulle auto per aumentare le loro possibilità di auto-ricarica magari dotandole di pannelli fotovoltaici sul tetto, cosa che al momento non sembra essere stata presa in considerazione da nessun costruttore ad eccezione di Toyota la cui Prius 3 ha un tetto ricoperto di pannelli fotovoltaici destinati però alla sola alimentazione del sistema di condizionamento.

Si potrebbero ipotizzare diversi sistemi di auto-ricarica della batterie, magari una piccola unità termica simile alla APU (Auxiliary Power Unit) presente sugli aerei, strada intrapresa dalla Opel Ampera che adotta allo scopo un motore 1.0 con funzione di generatore elettrico per la ricarica delle batterie.

L’argomento a vantaggio dell’auto elettrica che viene meno citato in assoluto è la sua economicità di esercizio e la cosa è davvero sorprendente.. Ma davvero è tanto poco importante il poter percorrere magari 100 Km con 40 centesimi di euro di ricarica invece che con 10 Euro di combustibile..?

Un automobilista che li percorre tutti i giorni vedrebbe crollare la sua spesa mensile per la mobilità in maniera molto più che drastica oltre naturalmente a dare il suo contributo alla riduzione di emissioni inquinanti che sono sicuramente molto superiori nell’uso di un motore benzina/diesel che non nei 2 Kwh necessari a ricaricare la vettura elettrica. I circa 250 euro risparmiati mensilmente dal nostro automobilista tipo  potranno essere impiegati in altri tipi di consumi con evidenti vantaggi per l’economia reale, di conseguenza l’uso delle auto elettriche tagliando dei costi fissi primari renderebbe disponibili delle risorse altrimenti impegnate per l’acquisto forzoso di carburante.

Tra i vantaggi che si potrebbero concedere alle auto elettriche ci sarebbe l’equiparazione a quelle dei servizi di Car Sharing, ovvero: parcheggio gratis, possibilità di accesso alle corsie preferenziali e alle aree ZTL, sembra poco ma sarebbe un buon aiuto per molte persone..

Una massiccia diffusione di auto elettriche porterebbe dei benefici indotti al sistema paese ed all’agonizzante mercato dell’auto che oggi si limita a proporre solo veicoli infarciti di costosi accessori ma dagli stessi contenuti tecnologici di sempre..

Letture consigliate: Auto Elettrica – di Giovanni De Michele – Testo tecnico sulla tecnologia delle auto elettriche – 2011

 

Share

Scritto da newmediologo

luglio 12th, 2012 at 7:34 am

Postato in Senza categoria

Commenta