the newmediologo

newmedia for human purpose

extracomunitario a chi..?

with one comment

Se c’è una cosa che sopporto davvero poco è l’uso e l’abuso che si fa del termine “extracomunitario”..

Extra è colui che “è fuori”, “è in più”, “non fa parte di qualcosa”, un termine “ad escludendum” che vuole sottolineare l’estraneità di qualcuno ad una comunità in genere con una accezione gravemente negativa che si radica nell’immaginario delle persone quale sinonimo di “diverso”, qualcuno di cui dover diffidare se non aver paura..

Prima toccava ai rumeni che dopo l’entrata del loro paese nella UE sono promossi pur turandosi il naso a “comunitari” nonostante nella gente permangano gli stessi sentimenti mentre ad un ghanese, un senegalese o ad un indiano viene negata la loro origine e la loro identità chiamandoli semplicemente “extracomunitari” e accomunandoli nel calderone della diversità..

Quello che mi chiedo è: ma come mai un americano, un giapponese, un canadese, uno svizzero o un australiano restano sempre quelli che sono pur essendo formalmente “extracomunitari” e di sicuro nessuno si sogna di apostrofarli come tali..?

Ci sono le prostitute extracomunitarie, poi ci sono i transessuali brasiliani o sudamericani, ma non sono extracomunitari anche loro..?

Questa differenza marchia alcune persone e non altre, spesso la stampa si preoccupa di sottolineare la nazionalità delle persone coinvolte in episodi di cronaca anche se nel ruolo di vittime ed è molto curioso che in un paese privo di identità nazionale si cerchi sempre di additare come “corpo estraneo” chi viene da fuori..

Siamo naturalmente e culturalmente portati alla divisione a partire dai condomini, dai quartieri ai comuni alle regioni per finire al nord e al sud mentre avremmo tanto di bisogno di unione in un disegno comune che ci porti da qualche parte tutti insieme..

Magari anche includendo qualche americano, un paio di brasiliani ed uno svizzero..

Tanto loro mica sono “extracomunitari”

Share

Scritto da newmediologo

maggio 6th, 2010 at 8:27 am

Postato in Senza categoria

One Response to 'extracomunitario a chi..?'

Iscriviti ai commenti con RSS or TrackBack to 'extracomunitario a chi..?'.

  1. Bel post.. le parole sono importanti, sono un marchio ed a volte una gabbia. L’uso discriminato di questa parola ne è la dimostrazione. Bravo.

    Gioiacommunica

    15 Mag 10 at 02:06

Commenta